Natale. Che c’è di nuovo?

Natale. Che c’è di nuovo?
Natale. Natale con i tuoi perché siamo tutti più buoni e Pasqua con chi vuoi perché non siamo buoni per niente.
Natale. Panettone con e senza canditi, pandoro, ricciarelli, panforte, torrone duro e morbido, brutti ma buoni, soprattutto brutti.
Natale. Albero, lucine, oro e argento, fiocchi rossi e palle, soprattutto palle.
Natale. Regali, regaloni, pensierini e pensieri, soprattutto pensieri.
Natale. A casa mia, a casa tua, dai miei, dai tuoi, dai loro, dai vostri. Di a da in con su per tra fra.
Natale. Non me ne parlare. Speriamo passi in fretta. Vorrei essere già al 7 gennaio.
Natale. Se non stai bono Babbo Natale non ti porta niente.
Natale. Se non stai bono Babbo Natale non ti porta niente e la Befana ti porta il carbone.
Natale. Se non stai bono Babbo Natale non ti porta niente, la Befana ti porta il carbone e le renne ti mordono.
Natale. Lista della spesa. Lista dei regali. Lista degli invitati. Listato tutto ma me la sò dimenticata a casa. Sarà lo stress.
Natale. SMS copia e incolla. Con una fava prendi 100 piccioni.
Natale. Messaggi di numeri sconosciuti che ti vogliono un mondo di bene.
Natale. Catene con tutte le emojicons esistenti sulla tastiera del telefono, soprattutto con maledizioni se non le prosegui.
Natale. Santa’s coming for us, Santa Claus is coming to town, all I want for Christmas, jingle bell rock, last Christmas, feliz navidad, wonderful Christmas, Jingle bells, this Christmas, Tu scendi dalle stele, Bianco Natale astro del ciel… trottolino amoroso du du da da da, soprattutto, anzi spesso, piove a Natale. Fatevi delle domande.
Natale. Fa freddo, un piccolo prestito in 6.000 comode rate e si va al caldo.
Natale. Giocattoli, bambole, barbie.  Barbie motorizzate, barbie proprietarie terriere, barbie in Villa, in bici, in motorino, in spider, in yatch. Barbie è dal 1959 che fai venì il nervoso a chi lavora sodo e vive in affitto in un bilocale.
Natale. Camion, costruzioni, pistole, carrarmati, mitran, fucili a canne mozze, bazuca e bombe a mano perché a Natale siamo tutti più buoni e pacifici.
Natale. Vigilia di Natale, si mangia. Natale, si mangia. Sera di Natale, si mangia. Santo Stefano, si mangia. Sera di Santo Stefano, si mangia. 27, chi è vivo, lavora.
Non si direbbe, ma a me piace il 25 dicembre.
A me piacciono tutte le ricorrenze che uniscono le famiglie e che le tengono con il piatto davanti e  le gambe sotto al tavolo.  Mi piacciono le risa, le discussioni, i giochi e le prese in giro. Mi piacciono i racconti di chi non ha mai tempo e voglia di raccontarsi. Mi piacciono i “ti ricordi quella volta che…” che scatenano altri “e quella volta che…”. Mi piacciono le riunioni sul divano che finiscono in un groviglio con lo stesso dna a guardare per l’ennesima volta “una poltrona per due” o “miracolo nella 34ª strada” – ma altri film sul Natale ne abbiamo??? – e mi piace quel profumo di cose buone che c’è in casa: il profumo dei dolci, del caffè e dell’amore tra le persone.

Insomma mi piacciono tutte quelle occasioni in cui si può passare del tempo con chi si ama che sia il 25 dicembre o un altro qualsiasi giorno.

In attesadi sorprese ho una certezza: il 25 dicembre è Natale e… rinnoveremo il vestitino nuovo, mangeremo con calma, ci ameremo più del solito, staremo insieme ai nostri cari e riusciremo pure ad esternare i sentimenti.
Sarò la solita romantica e sognatrice ma la mattina di Natale mi sveglierò e, come faccio da sempre, correrò sotto l’albero. La mia speranza quest’anno è quella di trovare un regalo specialissimo: un calendario su carta pregiata avorio dove i 365 giorni si chiamano tutti 25 dicembre.
N.B.: il vestitino da rinnovare lo trovate nello shop: è caldo come il 25 dicembre, morbido come certi torroni ed ha i colori della notte di Natale.
Nel cielo blu milioni di stelle luminose disposte in ordine sparso aspettano con trepidazione la mezzanotte e la maestra di tutte le stelle: la stella Cometa.
Gioite è Natale. É Natale ogni giorno, basta volerlo.
A presto, Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *